Dedicato a Voi

Cari genitori, mamme, papà, nonne e nonni, zie e zii, di bambini con una disabilità 'che non si vede', questo post è per voi.

Per celebrarvi, per ricordarvi che la vostra pazienza, il vostro impegno, le vostre letture notturne, la vostra determinazione, fanno la differenza.

Che VOI fate la differenza.

Voi, che conoscete il valore e l'impegno delle poche volte in cui i vostri ragazzi mangiano un pranzo intero seduti a tavola.

Voi, che riconoscete i segni di premeltdown nel figlio di una signora al supermercato, e aiutate in silenzio.

Voi che state svegli la notte a pensare se ci sia ancora una strada che avete lasciato intentata, un corso che non avete frequentato, un libro che non avete letto.

Voi, così abituati ad abbassare i volumi ed evitare i posti affollati, che adesso in pizzeria vi sentite girare la testa per il chiasso.

Voi che tagliate tutte le etichette, che controllate tutte le cuciture prima di comprare una maglietta, che sapete quanto sbagliato sia comprare una maglietta di "quel colore".

Voi che non smettete un attimo di preoccuparvi per questi pezzi di voi, tra un "se avessi fatto XYZ forse non sarebbe andata così", un "chissà se starà avendo una buona giornata a scuola", e un "cosa succederà quando non ci sarò più?".

Voi che dovete programmare in anticipo con 3 piani B, avere 10 alternative ma seguire sempre il piano A alla lettera, ammortizzare la vita che succede intorno ai vostri figli, per far si che un'andata alla spiaggia di un'ora sia di successo.

Voi che sapete cosa vale un taglio di capelli, quanta strategia ci sia dietro il riuscire a far dire di sì alle pennette perché gli spaghetti erano finiti.

Voi che conoscete il panico di realizzare, a negozi chiusi, che non c'è in casa il cibo che "dovrà" essere mangiato fra 5 minuti.

Voi che provate, tutti i giorni, e tutti i giorni prima di riuscire fallite, tante volte che certi giorni sembrano troppe, ma alla fine finite la giornata sempre identificando un avvenimento positivo, un progresso.

Voi che riuscite a fare di tutti i giorni un inizio nuovo. Che trovate la forza di alzarvi, dopo aver passato tutta la notte a preoccuparvi, e combattere fino alla fine della giornata per rendere la vita dei vostri figli il meno difficile possibile.

Voi, che ogni giorno avete una checklist di cose da controllare, da sapere, e da fare, 1/8 della quale stancherebbe Ercole solo a pensarla, e non avete nemmeno bisogno di vederla scritta.

Voi che sperimentate, che ricercate materiali, che anche quando siete stanchi, anche quando vorreste uscire, anche quando vorreste solo stare sotto le coperte a fare niente.

Voi che avete abbandonato molte delle vostre passioni, e a volte anche il lavoro, per cercare di aiutare i vostri figli a riuscire nella vita.

Voi che mettete i vostri bisogni sempre in secondo piano, perché non c'è alternativa.

Voi che vi eravate immaginati genitori perfetti con dei figli composti ed educati, di successo, bravissimi in tutto, bambini talentuosi con una vita facile, e che tutti i giorni dovete fare i conti con una realtà diversa.

Voi che guardate i vostri figli vicino ai coetanei "normali", e ogni limite, e ogni differenza, vi spezza il cuore, per loro, non per voi.

Voi che sapete gioire davanti ai piccoliiissimiii progressi di ogni giorno, e celebrare immensamente questi piccoli esseri umani per i loro sforzi.

Voi, che avete imparato a vedere quante cose speciali ci siano nella condizione dei vostri figli, e ogni giorno ne celebrate i punti di forza.

Voi, che dopo aver passato una giornata a comportarvi da "genitore special needs modello", vi autoabbattete per aver detto una parola sbagliata, una parola che "avreste dovuto riconoscere" come scatenatrice dell'inferno.

Voi che sapete quanto fa male dentro essere picchiati dai propri figli, voi che a volte siete costretti a sopportare la vista della persona più preziosa che abbiate mai avuto mentre affoga nella paura e nella rabbia in preda ad un meltdown che la controlla completamente, incapace di chiedere aiuto.

Voi che sapete quanto valga una buona giornata, e quanto ci si attacchi al ricordo di quei sorrisi e di quei momenti felici quando tutto va male.

Voi, proprio voi.

Questo post è per dirvi che siete degli esseri umani meravigliosi, e dei supergenitori, che state facendo un lavoro fantastico, che ogni vostro piccolo accorgimento FA la differenza nella vita dei vostri figli.

Stasera, celebrate voi stessi. Siate fieri di voi, e del super lavoro che fate ogni giorno.

Mettete da parte le tabelle, le faccine della token chart, I programmi, e versatevi un bicchiere di vino per celebrare i successi del vostro percorso. Se siete in coppia, raccontatevi quali punti di forza vedete l'uno nell'altro, cosa dell'altro vi aiuta tutti i giorni a non mollare.

Stasera, celebriamoci.

Ce lo meritiamo.

Vi abbraccio.

Fra

#PDA #pathologicaldemandavoidance #sindromedaevitamentoestremodellerichieste #sensibilità #bambiniinflessibili #bambiniansiosi #spettroautistico #autismobambini #autismoeinflessibilità #autismo #bambiniautistici #problemisensoriali #ansianeibambini #esseregenitori #genitori #meltdown #ADHD #AHD #iperattività

Un Po' Su di me...

Perché ho deciso di iniziare questo blog...

Featured Posts
Posts Are Coming Soon
Stay tuned...
Recent Posts
Search By Tags
No tags yet.