L'altalena del controllo

A scuola, l'uno-a-uno di Roberto è assente per motivi gravi di famiglia. Non sappiamo per quanti giorni lo sarà. 

Un anno fa, mio figlio non avrebbe nemmeno varcato la soglia, ma che dico, non sarebbe neanche salito in macchina, sapendo che Jess non ci sarebbe stata. 

Sei mesi fa, quando Jess ha preso il raffreddore, su sei giorni Roberto è riuscito a rimanere a scuola 2 giorni non continuativi. 

Questa settimana, sta andando senza problemi, e avendo, pare, delle buone giornate. 

Esce apparentemente tranquillo, e rilassato. 

Ma la sera, l'intera casa è nella morsa del suo controllo. 

Non vuole essere lasciato solo nemmeno per fare la pipì, ogni volta che qualcuno inizia un'attività (cenare, lavarsi, sedersi a guardare la TV) lui arriva proponendo qualcosa di alternativo da fare insieme. 

Ogni volta che gli si propone qualcosa, riesce a non farlo se non nei suoi termini. O non riesce e basta. 

E noi, vedendo molto bene cosa sta succedendo, e sebbene questo comportamento sia davvero stancante, lo assecondiamo. E c'è un motivo molto importante alla base di questa scelta. 

L'abbiamo detto tante volte ormai. Il PDA è generato dall'ansia di controllo. 

Controllo sugli avvenimenti della vita, controllo sulle giornate, sulle persone intorno a noi. 

Avere controllo significa che tutto è a posto, e niente può scombinare la vita. 

Avere controllo significa essere sereni. 

Avere controllo su quante più cose possibili intorno a sé è indispensabile perché l'ansia di un PDA si plachi. (da qui l'evitamento estremo delle richieste, che sono la perdita di controllo per antonomasia). 

Dover gestire ed affrontare situazioni al di fuori del proprio controllo è un lavoro che richiede ai PDA un'energia ENORME. 

Significa soccombere ad una volontà esterna ed accettare razionalmente la perdita di controllo. 

Significa dover fare fronte ad una crescente ansia che, poco a poco, se la situazione dura per troppo tempo, si perde la capacità di gestire. 

Andare a scuola, fare uno sport, partecipare ad attività di socializzazione, etc, sono tutte più o meno grosse perdite di controllo sulla situazione. 

Ma i PDA sono persone molto socievoli, che VOGLIONO fare parte del gruppo, socializzare, e divertirsi con gli amici. 

Per questo motivo, in momenti in cui l'ansia di base non è troppo alta, sono capaci di mascherare il loro disagio e far finta che tutto vada bene, riuscendo così nel loro intento. 

Il masking, però, ha SEMPRE un prezzo. 

Ad ogni volta in cui si riesce a sopportare il mondo esterno facendo masking, segue una 'discesa'. 

È come un dondolo, un'altalena, e per ogni volta che si sale, poi si scende, e il tempo impiegato tra la discesa e la risalita è sempre molto più lungo di quello passato all'apice.  

Così, ad ogni periodo di masking corrisponde un momento lungo il doppio di "ricarica": giocare ai videogiochi, guardare YouTube, stare semplicemente chiusi in camera  o non riuscire ad uscire casa per un periodo più o meno lungo. 

Quando il masking è stato particolarmente impegnativo, al periodo di ricarica corrisponde anche un momento in cui il PDA vuole controllare tutte gli avvenimenti e tutte le persone nella casa. 

È una cosa di cui non si rende conto razionalmente, e che non può ammettere, ma è compito dei genitori, partner, amici, conoscenti, riconoscere ed assecondare i segni di questa forma di overload, per aiutare il PDA a riprendere controllo dell'ansia il più presto possibile. 

E quindi si sta dentro casa, si gioca al PC, si guarda lo stesso film ancora e ancora. 

E si lavora per ricostruire il "paraurti per la vita" perso in una intera giornata di masking. 

Si lavora per insegnare inconsciamente che prendersi una pausa da quello che ci asciuga mentalmente non solo va bene, ma è necessario e doveroso per vivere una vita il più facile possibile. 

Perché alla fine questo è esattamente il fine. Di tutti noi. No? :) 

#pda #pathologicaldemandavoidance #autismo #autismobambini #bambinidifficili #esseregenitori #síndromedaevitamentodellerichieste

Un Po' Su di me...

Perché ho deciso di iniziare questo blog...

Featured Posts
Posts Are Coming Soon
Stay tuned...
Recent Posts
Search By Tags
No tags yet.